Con "1000 giorni Insieme con Mellin", ti saremo vicini durante il tuo grande viaggio

Primo trimestre

I primi tre mesi della gravidanza

​​

 

Alimentazione

Le prime 12 settimane sono le più importanti per lo sviluppo del tuo bambino: il cuore, gli arti, la base della struttura cerebrale si formano proprio in questo periodo: per questo è molto importante che tu, mamma, segua un'alimentazione sana e bilanciata, e uno stile di vita corretto.
Orientati su pasti facilmente digeribili, e privilegia carboidrati, frutta e verdura. Un tuo grande alleato in questi mesi sarà l’acido folico, essendo riconosciuto come essenziale nella prevenzione di malformazioni neonatali come la spina bifida. Dove puoi trovarlo? In tanti alimenti come ortaggi a foglia verde, broccoli, arance, ceci, ma bisogna fare attenzione, infatti questo prezioso elemento viene facilmente distrutto durante la cottura dei cibi: per questo ti consigliamo di assumerlo anche con un integratore.
Ricorda che con la tua dieta andrai a garantire alla piccola vita che si sta sviluppando dentro di te tutte le importanti sostanze che servono alla sua crescita: controlla sempre di assumere una quantità adeguata di selenio, ferro, calcio, iodio e zinco, tutti elementi utilissimi per la crescita cellulare del feto. Bevi almeno 8 bicchieri d'acqua al giorno: un giusto apporto di liquidi ti servirà per sostenere l'aumentato flusso sanguigno e per consentirti il trasporto delle sostanze nutritive al feto. Via libera anche a tisane, succhi di frutta e latte, capaci di darti allo stesso tempo liquidi e tanti elementi nutritivi. Meglio limitare invece le bevande a base di caffeina e soprattutto gli alcolici, perché contengono elementi che possono avere effetti nocivi sul bambino.

Attività

La gravidanza è un periodo impegnativo per il tuo corpo e la tua mente, per questo per mantenerti in buona salute puoi pensare di svolgere regolarmente esercizi di ginnastica e imparare delle tecniche di rilassamento. L'attività fisica ti aiuterà ance a produrre serotonina ed endorfine, sostanze che ti aiuteranno a controllare lo stress e a mantenere un atteggiamento sereno. Naturalmente in questo periodo non è il caso di metterti alla prova con sforzi fisici elevati, ti basterà svolgere un'attività fisica aerobica moderata per 30 minuti al giorno. Le attività migliori?
Una camminata veloce, una nuotata, o degli esercizi di ginnastica pre-parto. Senza dimenticare gli esercizi di respirazione profonda e le tecniche di rilassamento, che in questa fase possono essere molto utili sia per il tuo fisico che per la tua mente.

Controlli

Per tutta la gravidanza tu e il tuo bambino sarete sottoposti a tanti controlli per verificare che tutto proceda normalmente, e in per farvi arrivare al parto nelle migliori condizioni possibili. Il primo controllo ostetrico avviene in genere tra l'ottava e la dodicesima settimana e comprende una visita completa in cui il ginecologo ti interrogherà sul tuo passato medico (infezioni, allergie, operazioni subite, ecc), controllerà pressione, peso, statura e valuterà la grandezza e la posizione dell'utero.
L'eventuale ecografia vi confermerà la data di inizio della vostra gravidanza e una serie di esami di laboratorio permetteranno di controllare il gruppo sanguigno, la corretta funzionalità del fegato (AST e ALT), la concentrazione degli zuccheri nel sangue e se sei immune da rosolia, toxoplasmosi, citomegalovirus, sifilide, aids, epatite. Un altro esame importante è quello delle urine, che confermerà che tu non sia affetta da infezioni. In seguito, il programma delle tue visite potrà variare a seconda delle decisioni del vostro medico e delle tue esigenze specifiche.

Piccoli disturbi

Durante il primo trimestre ti potrebbe capitare di sentirti stanca, di avere nausee mattutine, bruciore di stomaco, tensione al seno o sbalzi di umore.
Tutti questi sintomi hanno una causa: la gravidanza è un periodo di grandi cambiamenti, e provoca un aumento del livello di ormoni che, riversandosi nel vostro flusso sanguigno, possono creare malesseri. Ma non preoccuparti: ricorda che questi disturbi sono transitori e fisiologici, quindi rimani sempre ottimista! Per contrastare la nausea potresti cambiare le tue abitudini alimentari, almeno per questo periodo. Consuma pasti frequenti e leggeri, evita alimenti piccanti e dall'odore forte, mentre i carboidrati come pane tostato, cereali e patate ti possono aiutare notevolmente.
Prova anche lo zenzero sciolto nel tè o assunto in compresse. Se proprio la nausea non vuole saperne di passare, puoi utilizzare un bracciale a acupressione. Se ti senti affaticata, riposati più che puoi e solleva i piedi ogni volta che ti siedi. Segui ritmi di vita più dolci, scegli una dieta bilanciata e coricati presto la sera, evitando caffeina e zuccheri eccessivi, che rilasciano energie istantanee ma il cui effetto si esaurisce in fretta. In generale cerca di mantenere un atteggiamento sereno e positivo, la convinzione che starai bene e che tutto questo è normale e transitorio può avere un effetto reale sulle tue condizioni, calmandoti anche nei momenti in cui i disturbi si fanno acuti. Esiste solo una piccola minoranza di casi in cui i sintomi si manifestano più acuti, con vertigini, svenimenti, perdita di peso: in queste circostanze, meglio consultare il medico.

Vuoi ricevere una newsletter settimanale
che ti accompagnerà durante la tua gravidanza?

REGISTRATI SUBITO
 

REGISTRATI E GUARDA I VIDEO CORRELATI