MENU
seguici su:
registrati   |   accedi

L'allattamento materno

L'importanza dell'allattamento al seno

Offrire il latte materno vuol dire scegliere la soluzione più semplice, naturale ed efficace per nutrire il tuo bambino, in più, rappresenta il gesto d'amore più immediato con cui comunicargli tutto l'affetto, il calore e la protezione di cui ha bisogno. 
L'OMS e altre istituzioni governative, tra cui il nostro Ministero della Salute, raccomandano di allattare al seno in maniera esclusiva almeno fino al sesto mese di vita del bimbo e di prolungare l'allattamento fin quando è possibile.
In media, una donna che allatta può fornire circa 800 ml di latte al giorno, anche se molti fattori possono influire riducendo la quantità di latte (stress, fumo, dieta squilibrata, intensità di allattamento). 
Il latte umano varia da donna a donna, ma soprattutto durante la poppata: inizialmente è più zuccherino, ricco di lattosio, in modo da placare in fretta il senso di fame del bambino, poi la composizione cambia e diventa più nutriente, con una quota maggiore di grassi. 
Il latte materno ha un contenuto di macro e micro nutrienti adeguato ai fabbisogni specifici del bimbo e gli garantisce tutti i nutrienti di cui ha bisogno, nelle quantità e nelle proporzioni corrette, favorendo la sua crescita. 

Inoltre è ormai condiviso a livello internazionale che l'allattamento al seno ha anche altri vantaggi per il bambino: 

  • riduce l’incidenza e la durata delle gastroenteriti; 
  • protegge dalle infezioni respiratorie; 
  • riduce il rischio di sviluppare allergie; 
  • riduce il rischio di sviluppare sovrappeso e obesità; 
  • migliora la vista e lo sviluppo psicomotorio; 
  • migliora lo sviluppo intestinale e riduce il rischio di occlusioni.

Non dimentichiamo poi che l’allattamento materno ha anche delle ricadute positive per tutte le mamme, infatti:

  • quanto più comincia precocemente, tanto più accelera la ripresa dal parto e l’involuzione dell’utero, riducendo il rischio di emorragie e mortalità; 
  • riduce le perdite ematiche, contribuendo così a mantenere il bilancio del ferro; 
  • prolunga il periodo d’infertilità post parto; 
  • favorisce la perdita di peso e il recupero del peso forma; 
  • riduce il rischio di cancro della mammella prima della menopausa, poiché consente alla ghiandola mammaria di completare la sua maturazione e quindi di essere più resistente a eventuali trasformazioni neoplastiche; 
  • secondo alcuni studi, potrebbe contribuire a ridurre il rischio di cancro dell’ovaio e di osteoporosi.

Ed infine, ma non meno importante, l’allattamento al seno soddisfa non solo le esigenze nutrizionali, ma anche i bisogni emotivo-psicologici del tuo piccolo: da subito creerai un’intesa che rafforzerà il vostro legame affettivo, influenzando positivamente il suo sviluppo fisico, psicologico e sociale. Attaccato al seno, il tuo bimbo sentirà il calore e l’odore della tua pelle rilassandosi, e tu riceverai tante stimolazioni neurosensoriali uniche, che ti faranno percepire una sensazione di benessere e di gratificazione. 
Il latte materno, dunque, oltre ad essere un alimento perfetto per la sua formula unica e irriproducibile, ti consentirà di consolidare il legame di dipendenza affettiva tra te e il tuo bambino attraverso un linguaggio di comunicazione intima basata sul reciproco scambio di sensazioni psico-fisiche, emozioni, amore e coccole.

Registrati e guarda i video correlati: Guarda i video correlati: guarda tutti i video
Vuoi ricevere al 6° mese del tuo bambino il kit gratuito per lo svezzamento direttamente a casa tua?
registrati subito
INFORMATIVA
Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti, per inviarti messaggi pubblicitari mirati e servizi in linea con le tue esigenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Il consenso può essere espresso anche cliccando sul tasto OK o sul tasto X oppure proseguendo la navigazione, anche mediante modalità scrolling.
X
OK
Accedi
Oppure inserisci i tuoi dati
Resta connesso