My Mellin Blog

Scopri il blog
Parto e riparto

Careline servizio
Consumatori

800 73 73 40

Privacy Servizio Consumatori

Il raccolto di novembre si scopre col freddo

AUTUNNO

I campi si riempiono di primizie, tutte diverse ma tutte impazienti di venire alla luce.

Qualcosa di curioso succede a novembre. Mentre tutti cercano riparo dai climi sempre più rigidi, la frutta e la verdura dei nostri campi non vedono l’ora di uscire allo scoperto per essere raccolti dai nostri coltivatori. Per trasformarsi, poi, nei gustosi ingredienti delle pappe del tuo bambino.

Kiwi

Lo sapevi che i kiwi sono delle bacche? Inoltre, a differenza di quanto si possa credere, non crescono sugli alberi ma su piante molto simili alle vigne. È questo il periodo perfetto per iniziare a coglierli nelle nostre coltivazioni.

Radici

Il suolo le ha protette durante i mesi necessari per la maturazione, ma per i diversi tipi di radici che coltiviamo è giunto il momento di uscire all’aria aperta. Infatti è a novembre che nei nostri campi avviene la raccolta di questi prodotti che presto andranno ad arricchire di sapore le pappe il tuo bambino. Pastinaca e sedano rapa sono le varietà che produciamo in maggior numero in tutta Europa.

Porri

Cugino della cipolla e dell’aglio, anche il porro viene raccolto con l’arrivo dei primi freddi. Ma, a differenza di altri prodotti, le sue foglie vengono immediatamente lavate, tagliate e congelate per catturare il suo aroma migliore.

SAPEVI CHE…?

Lo sapevi che teniamo alla larga i nostri prodotti dai metalli pesanti?
I metalli pesanti si possono trovare nell’ambiente e talvolta vengono assorbiti dalle piante tramite l’acqua, il terreno o depositandosi sulle foglie.
Per garantire prodotti sicuri e adatti ai più piccoli, effettuiamo controlli sulla provenienza delle nostre materie prime e ci assicuriamo che i terreni su cui crescono le nostre colture siano attentamente selezionati.
In più, effettuiamo anche dei controlli direttamente sul raccolto, in modo da garantirne la totale conformità ai rigidi parametri cui sono soggetti gli alimenti per l’infanzia.

Condividi su:
www.mellin.it
Accedi
Oppure inserisci i tuoi dati
Resta connesso