My Mellin Blog

Scopri il blog
Parto e riparto

Careline servizio
Consumatori

800 73 73 40

Privacy Servizio Consumatori

altt altt

Primi mesi e post parto

I primi mesi del tuo bambino

LO SVILUPPO DEL TUO BAMBINO

I primi mesi di vita del tuo neonato sono importantissimi. A poche ore dalla nascita percepirà già in modo distinto suoni e rumori e sentirà gli odori: è proprio grazie a tutto questo che, già in questo momento, comincerà a riconoscerti. Non solo, anche appena nato, sarà in grado di comunicare le sue emozioni, piangendo, ridendo, esprimendo paura o felicità. A partire dal secondo mese, anche la sua efficienza visiva inizierà a migliorare e dal terzo mese comincerà a rispondere a tutti gli stimoli intorno a lui, esprimendo interesse e curiosità verso il mondo che lo circonda.

IL NUTRIMENTO ADEGUATO

In questo periodo il latte materno sarà l'alimento fondamenta le per il tuo bimbo: gli fornirà il giusto equilibrio di sostanze nutritive che servono per crescere e svilupparsi al meglio e insieme tutti gli strumenti di autodifesa contro malattie e infezioni di cui ha bisogno in questo mesi delicati. In più, il latte sarà per lui un importante alleato contro le allergie: è stato dimostrato che i bambini allattati al seno sono meno soggetti ad allergie, in quanto il latte della mamma contiene immunoglobuline, sostanze che proteggono la mucosa dell'intestino dagli elementi che causano le allergie. E non solo: il latte è anche ricco di acido linoleico e acido arachidonico, acidi grassi essenziali che lo aiuteranno a combattere le infiammazioni della pelle.

L'IMPORTANZA DEL LATTE MATERNO

L'Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda l'allattamento al seno esclusivo fino al sesto mese e consiglia di prolungare questa pratica anche dopo l'inizio dello svezzamento e oltre il 12° mese di vita. Questo perché il latte materno ha effetti positivi a lungo termine sulla crescita e riduce il rischio di sviluppare malattie come diabete e obesità.

Condividi su:
www.mellin.it

Dopo quasi un anno di duro lavoro, anche per i nostri campi è il momento di riposare un po’… con una piccola eccezione!

A dicembre solo uno specifico tipo di coltivazione è ancora attivo e – anzi – aspetta questo mese per il raccolto: si tratta degli agrumi. Le arance e i mandarini dei nostri campi spagnoli e siciliani sono le uniche protagoniste di questo mese!
Nel frattempo tutto il resto delle coltivazioni viene preparato per affrontare al meglio il periodo invernale. A causa delle basse temperature e della poca luce del sole, i campi non lavorano al 100%, ed è per questo che i nostri coltivatori adottano tre diversi metodi per far trascorrere l’inverno ai nostri campi nel miglior modo possibile.
Vediamo come:

 

Colture invernali
Vengono piantate in autunno (per esempio grano e colza), ma durante il periodo invernale subiscono una battuta d’arresto nella crescita, rimanendo “ferme” a una dimensione di circa 5 cm. Solo in primavera ricominceranno a crescere.

Colture “intermedie”
La semina avviene appena dopo l’ultimo raccolto e le piante crescono molto in fretta prima che inizi l’inverno. Queste – come per esempio la segale e i legumi – non sono destinate a essere raccolte, ma vengono ricoperte di terra per prevenire l’erosione del suolo e aumentarne la vitalità in vista della prossima semina.

 

Suolo incolto
Se l’ultimo raccolto avviene molto tardi, come succede per esempio con ilmais, il coltivatore non ha altra scelta che lasciare il terreno incolto. Un vantaggio di questo metodo è che il gelo può aiutare a migliorare la qualità della superficie del campo.

 

Condividi su:
www.mellin.it
Il latte materno Una delle richieste più frequenti delle neomamme è se la quantità di latte assunta... LEGGI TUTTO LEGGI TUTTO
La nanna Non è un'arte né tantomeno esiste una ricetta universalmente valida... LEGGI TUTTO LEGGI TUTTO
Registrati e guarda i video correlati: Guarda i video correlati: guarda tutti i video
Vuoi ricevere al 6° mese del tuo bambino il kit gratuito per lo svezzamento direttamente a casa tua?
registrati subito
Accedi
Oppure inserisci i tuoi dati
Resta connesso