La Soia

Una buona alternativa con 100% proteine vegetali

Proponiamo un indovinello. Non è un vero latte anche se spesso viene associato ad esso e sotto il profilo nutrizionale è ricco di nutrienti pregiati e naturalmente privo di lattosio. Inoltre, ha un gusto gradevole e per tutte queste ragioni, in formulazione appositamente studiata, può essere proposto anche ai bambini. Ora volete giustamente conoscere la soluzione… semplice, stiamo parlando delle formule a base di soia indicate per bambini nella prima infanzia.

Innanzitutto va detto che negli ultimi anni alcune abitudini sono cambiate; i dati italiani indicano che i consumi delle bevande vegetali sono in aumento e non è difficile immaginare che l‘orientamento degli adulti finisca per influenzare anche le scelte alimentari dei bambini. In particolare, sono sempre più numerose le mamme che scelgono di abbracciare una dieta vegetariana o vegana o quelle che cercano di limitare i prodotti di origine animale. In questo contesto, le formule a base di soia si propongono come una scelta equilibrata e consentono di evitare l’apporto di colesterolo e lattosio. Inoltre, i grassi presenti nelle bevande a base di soia sono in maggioranza polinsaturi.

Ma per il bambino, in particolare dopo l’anno di vita, com’è appropriato inquadrare le bevande di soia nel contesto del suo regime alimentare? In considerazione di quanto poc’anzi affermato, queste bevande, in formulazione appositamente studiata,  possono rappresentare un’opportunità, per esempio in caso di intolleranza al lattosio. Si tratta di una condizione in cui la carenza della lattasi, l’enzima che scinde questo zucchero nelle sue due unità costitutive (glucosio e galattosio) permettendone l’assorbimento, comporta l’insorgenza di disturbi quali diarrea, gonfiore e crampi addominali: il lattosio indigerito, infatti, viene fermentato dai batteri del colon, dando luogo alla produzione di gas e al richiamo di acqua nell’intestino, che rende le feci liquide.

È importante condividere le scelte alimentari con il Pediatra, che può offrire indicazioni personalizzate, sulla base della storia clinica del singolo bambino, per evitare che quest’ultimo incorra in possibili carenze di nutrienti, soprattutto di alcune vitamine e minerali alla quali è più esposto in caso di dieta vegana o vegetariana.

In definitiva le bevande a base di soia indicate per bambini nella prima infanzia, possono essere facilmente introdotte nel contesto di vita del bambino, sia come alternativa per abituarlo alla varietà sia, ove opportuno, come soluzione a un’esigenza specifica. 


Articolo a cura del Dottor P. Salari